Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Nine Black Alps’ Category

Recensione a cura di ANDREA MARIGO
ETICHETTA: Brew Records
GENERE: Grunge Rock

TRACKLIST:
Be My Girl
Don’t Forget to Breathe
My One and Only
Phosphorescence
Living in a Dream
Waiting Room
Hand Me Down
Penny Cinderella
Away From Me
Find It My Own Way
What You Wanted
Another World

VOTO: 1.5/5

I Nine Black Alps sono una band di Manchester, band sconosciuta ai più in Italia.
Giunti quasi al decennale di carriera, è possibile tirare le somme del loro percorso fatto fin qui con questo quarto lavoro. Dopo il discreto esordio Everything Is (2005), album che non proponeva nulla di nuovo ma perlomeno godeva di unʼottima produzione, sorpresero in positivo con il successore Love/Hate, alternando al grunge, un indie rock di stampo inglese calibrato tra rabbia e momenti solari.
Ma il destino si sa, riserva anche brutte sorprese che nel loro caso equivalgono ad esser stati scaricati dalla loro etichetta.
Iniziò quindi un declino per la band, con lavori sempre meno incisivi e difficoltà ad affermarsi fuori dalla propria nazione.
Lavori come Locked Out From the Inside, disco incazzatissimo ma privo dʼanima, e appunto questʼultimo fresco di stampa, Sirens, ne sono lʼesempio lampante.
Poche le idee e per di più bruttine, produzione sgangherata, un altro disco che fa capire che i poster dei Nirvana sono appesi alle pareti delle stanze di Sam Forrest e compari (Living In A Dream sembra una brutta copia di Mollyʼs Lips).
E in un epoca dove la sperimentazione e lo sforzo (spesso inutile) di inventare qualcosa di nuovo è tutto, è facile intuire che questo disco non troverà molto spazio.
Si possono salvare My One and Only e lʼ acustica Waiting Room che ricorda a tratti i Beatles, ma non basta.
Solo per fedelissimi.

Annunci

Read Full Post »