Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Fausto Rossi’ Category

ETICHETTA: Interbeat
GENERE: New wave

https://i0.wp.com/www.myword.it/img/2012/09/blank_250xfree.jpg

TRACKLIST:
Tu Non Lo Sai
Stars
Sogni
The Hill
Write Aloud
Names
Il Vostro Mondo
Can’t Explain
Non Ho Creduto Mai
Down Down Down

Ritorna ancora l’iperproduttivo Fausto Rossi, storica figura della new wave italiana, in giro ormai da diversi decenni a dare lustro alla nostra produzione in materia. Blank Times è il titolo di questo nuovo lavoro, l’ennesimo viaggio in un mondo caleidoscopico e anfetaminico, un viaggio all’interno della sua concezione di musica che si aggiorna ogni volta, incontrando sempre nuove influenze, più nei poeti che nei cantanti. “Write Aloud” ricorda le tonalità blues di molte perle dell’accoppiata di dischi Becoming Visible e Below the Line, rispettivamente del 2009 e del 2010, e ancora in “Il Vostro Mondo” sembra di sentire un Chuck Berry affogato nella depressione di una new wave affettatissima, all’italiana, tra Frigidaire Tango e primi Diaframma. “Non Vi Ho Creduto Mai” è forse eccessivamente semplice, ma è grazie alla sua rudimentale elementarità che colpisce l’ascoltatore. “Stars” è invece una sorta di condensato delle influenze rock, new wave e blues del disco, ma il suo effetto è quello di una ballad ambient, che può accompagnare qualche visione invernale fuori dal finestrino del treno piuttosto che di un aereo.
Fausto è comunque molto più di questo. I suoi testi sono in bilico tra una poesia bohemien, un raffinato estetismo e un surrealismo quasi futurista che non disdegna accostamenti lessicali strani e all’apparenza sbagliati. E’ effettivamente un universo a parte, dove la conoscenza dei dischi passati e di ciò che ruota intorno al sacilese è fondamentale, perlomeno per avere una visione d’insieme.
Blank Times è sostanzialmente l’ennesima prova che dimostra quanto 34 anni di presenza nella musica italiana non significhino per forza esaurimento della vena creativa, ma anzi siano utilizzabili come un rafforzativo per la conoscenza intrinseca che si ha della parte cupa di questo paese, anche dal punto di vista artistico. Fausto la incarna. Splendida prova in questo 2012.

Read Full Post »