Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Carneigra’ Category

Per voi oggi una piacevole conversazione con i CARNEIGRA

Carneìgra è tante cose, ma soprattutto un progetto di ampio respiro che affonda le sue radici nella musica popolare acustica. Che ne pensate, come vi definireste come progetto? Siamo scrittori di canzoni, fondamentalmente.Abbiamo formazioni ed esperienze molto diverse, ma tutti una gran passione per la canzone e per la musica popolare. ci piace molto rimetterci in discussione ogni volta, questo disco ne è un esempio, è molto diverso dagli altri. E’ una ricerca continua, che parte appunto dalla canzone, dal testo ,da atmosfere popolari, dalla tradizione.
Nell’ultimo disco ci sono anche strumenti particolari (mandolino, mandola, ukulele, clavinet, ecc.). Come mai questa scelta? In che modo ridefinisce e complica il vostro sound? “Fumatori della sera” è un disco particolare, a volte spigoloso, a volte dolce e romantico. La formazione, il trio, riduce tutto all’osso. Abbiamo scelto strumenti popolari “veri” raramente usati per questo genere di musica se non in contesti di musica tradizionale. Le sonorità che ci portano sono altamente caratterizzate, ma il loro utilizzo ci apre stilisticamente un mondo poco esplorato.
Pensate che il progetto Carneigra aggiunga qualcosa alla scena della vostra regione? Lo speriamo vivamente. Attualmente in Toscana ci sono numerose realtà molto interessanti, noi cerchiamo di portare il nostro piccolo contributo.
Qual è l’opinione di voi, come musicisti, della stampa musicale che si occupa di promuovere o bocciare gli artisti? Credo che la stampa sia sempre molto importante in quanto comunicazione. Spesso però si leggono e si scrivono opinioni personali che sono abbastanza distanti dall’obiettività. La critica penso sia sempre molto utile se costruttiva, altrimenti può essere molto dannosa, almeno per l’autostima personale.
Una sola parola per definire il vostro ultimo lavoro, Fumatori della Sera? Gradevole?
Come mai avete scelto questo titolo per il vostro disco? Spiegateci com’è nato, com’è stato registrato, cosa volevate comunicare con esso fumatori della sera ci sembrava un titolo accattivante, non banale e che lascia adito a varie interpretazioni. In realtà quando ho scritto questo brano sono partito semplicente da una cosa che ci accomuna tutti e tre: siamo realmente fumatori della sera, nel senso che fumiamo veramente solo la sera. Mi sembrava una cosa curiosa. Nel brano ho cercato di descriverci un pò, di raccontare delle caratteristiche che ci accomunano, uno stile di vita. Poi ,ovviamente, penso che tutti i musicisti siano un pò “fumatori della sera” dato che è appunto in questo momento della giornata che di solito lavoriamo, ci esprimiamo. Il disco è stato registrato nello studio dell’associazione musicale Spaziozero della quale io sono il presidente da Antonio Castiello, un amico e un grandissimo professionista. Abbiamo fatto una lunghissima preproduzione per cui tutto il disco è stato registrato in una settimana.
Il futuro dei Carneigra? Questo è veramente un domandone. Questo è il nostro terzo disco, la nostra terza autoproduzione. Spero che il futuro sia un pò meno faticoso. Abbiamo una grande passione, ma iniziamo anche ad avere una certa età….. Credo che ci meritiamo un futuro appena un pò più roseo, magari con un pò più di riconoscimento. Niente di particolare, solo riuscire a lavorare con un pò più di serenità. Grazie per aver preso parte a questa intervista. Un saluto! Grazie a te.

Read Full Post »