Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Quintessenza’ Category

Recensioni a cura di A.B.
L’articolo sui Quintessenza è già stato pubblicato su GOOD TIMES BAD TIMES.

QUINTESSENZA
NEI GIARDINI DI BABILONIA (2010)

ETICHETTA: Nessuna
GENERE: Progressive rock

TRACKLIST
RECENSIONE:

Un opera seria. L’unico vero melodramma di questi fottuti anni “zero”. Un opera d’arte di elevata qualità letteraria e musicale. Un viaggio mozzafiato da seguire dal primo all’ultimo secondo (consigliatamente in acido). Difficile poter cogliere tutti i contenuti nemmeno dopo quasi dieci ascolti. Credo fermamente che l’opera “Nei Giardini Di Babilonia” dei Quintessenza dovrebbe essere oggetto di studio approfondito da parte di qualsiasi musicista che si rispetti. Invece a malincuore penso, che questi artisti saranno sempre sottovalutati e poco considerati a causa della sottocultura artistica italiana. E’ in questi momenti, più di altri, che mi vergogno di essere italiano. Non ci resta che ascoltare, ulteriori commenti sarebbero superflui, ascoltate in silenzio!


RED ONIONS
DIARIO DI UN UOMO QUALUNQUE (2010)

GENERE: Progressive, blues
ETICHETTA: Nessuna

TRACKLIST
RECENSIONE:
Che cos’è una canzone? Un mezzo di espressione limitato e limitante.
Premetto che ritengo relative e inutili, se non che al fine di se stesse, tutte le forme di espressione, provo a “esporre” una breve impressione sul disco dei Red Onions, “Diario d’Un Uomo Qualunque”.

Testi, contenuti, significati e significanti.
Un grande minestrone di spunti geniali e passi poetici che prendono significato in parte solo dopo qualche ascolto complessivo.

Musica
Le chitarre psichedeliche ricreano ipnotiche atmosfere raffigurando una diserbante visione umana. Buona tecnica esecutiva, discreta l’idea compositiva, sufficiente l’originalità.

Non un disco di facile ascolto a causa dei contenuti globali intrecciati e troppo ermetici .

Annunci

Read Full Post »