Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Beach House’ Category

Recensione a cura di Andrea Marigo
ETICHETTA:  Sub Pop
GENERE: Dream pop

TRACKLIST:
1. Myth
2. Wild
3. Lazuli
4. Other People
5. The Hours
6. Troublemaker
7. New Year
8. Wishes
9. On The Sea
10. Irene

Voto: 3.5/5

Cʼera unʼaria insolita, sapevo che non era quella di casa, avevo sempre le mie scarpe è vero, ma lo sfondo era diverso.
Cʼera il mare, la sabbia, le persone con lo skateboard che si vedevano tramonti dalla spiaggia.
Era un posto con gente normale e gente strana, forse i più pazzi erano lì, ma sembravano non curanti del loro aspetto allucinato ed insolito. Cera chi maneggiava la chitarra, chi disegnava a terra, chi sparava bolle, chi fumava, chi beveva, chi rideva.
Dopo aver posato un bicchiere da party, chiesi alla ragazza che mi ritrovai di fronte come si chiamasse quel posto, ma lei rispose prendendomi per mano, ridendo.
Lei a tratti ballava con le spalle e con la testa, ed era vero che cʼera una musica che suonava da ore.
Mi guardai attorno per capire da dove potesse venire ma non ci riuscii, potevo solo farmi guidare dalla ragazza che mi portò poco distante: luci, colori, clown, zucchero filato, tiro a segno, ruota panoramica.
Salimmo nella ruota ed era tutto pazzesco: la ragazza che mi aveva portato lì, il cielo sopra, quello che cʼera intorno a noi.
E quella musica continuava ad uscire da non si sa dove, quella musica che era la miglior melodia che si potesse trovare in quellʼ atmosfera intrisa di sogno, dove tutto infondo era perfetto.
Allʼimprovviso la ragazza indicò verso terra, un uomo e una donna stesi, giravano su se stessi e suonavano creando quel suono.
La ragazza disse due nomi: Alex Scally, Victoria Legrand.
Maestri nel creare unʼatmosfera che non esiste, se non dallʼaltra parte del mondo rispetto a dove stai tu: irreale, forse a tratti ripetitiva, quasi banale per semplicità ma allo stesso tempo rara, come i sogni.

Read Full Post »