Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ARTISTA: Manchu Eagle Murder’ Category

Fotoreport e recensione a cura di Tyler Nardone ed Erasmo Scipione

La serata di venerdì 13 aprile si è aperta con i Manchu Eagle Murder, gruppo stoner rock dalle sonorità secche e distorte. Il trio batteria, basso, chitarra e voce , che sembra provenire dalla Palm Desert Zone della California, è inspiegabilmente capace di inventare riff semplici e decisi, che riportano allo stoner degli anni ’90. La voce graffiante del chitarrista , la batteria imponente e giri di basso travolgenti hanno creato un clima surreale e avvolgente che degnamente ha spianato la strada a chi ha suonato dopo di loro…

Si prosegue con IL Malpertugio, band che ha raggiunto l’organicità grazie all’ingresso dei nuovi membri: batterista e bassista, che hanno contribuito a creare sonorità elaborate e ricercate grazie a riff corposi e brillanti e ad un uso sapiente e perfetto di pedaliere che conferisce un sound duro e psichedelico allo stesso tempo, tipico di band del calibro di Dead Meadow e Sleep.
Il tutto termina con la vivacità e con l’allegria tipica del Punk-Rock degli esperti e famosi NoRelax gruppo formato da due ex membri degli Ska-P e la favolosa cantante delle Bambole di Pezza, gruppo storico della scena underground di Milano. La band ha riscosso successo tra il pubblico che ha risposto al suono classicamente distorto della chitarra, al ritmo veloce e preciso della batteria e a giri di basso puliti e armonici con un gran pogo generale.
Tutto si è concluso in un clima magicamente familiare con i i membri dei NoRelax che si sono prestati a foto e scherzi riempiendo di complimenti i gruppi spalla che sono stati in prima fila durante il concerto.

IL MALPERTUGIO


NORELAX

MANCHU EAGLE MURDER

 

Annunci

Read Full Post »

Fotoreport e recensione a cura di ERASMO SCIPIONE

Vento del deserto e aria di rock’n’roll, questo il sound che ha riempito i locali della Cantina Mediterraneo a Frosinone.
Il concerto è stato aperto dai M.E.M., un gruppo stoner formatosi solo qualche mese fa in quei di Scauri (LT). Le sonorità tonde e l’assenza di toni alti sono le prime tinte che caratterizzano i M.E.M., una scelta anomala che sostiene però l’intenzione di far vibrare i bassi e dare la sensazione di respirare deserto; come in “Khamsin”, pezzo strumentale e decisamente stoner, o “Golden Mountain”, con variazioni ritmiche della batteria, Davide Vaudo, e un giro di basso ipnotico, Luca Pignalosa, che sostengono la voce graffiante e amelodica del cantante chitarrista Giorgio Colavolpe. Con questo live i M.E.M. inizieranno il loro primo tour “Golden Mountain 2012” che li vedrà a Milano il 23 marzo al Circolo Malabrocca e poi a Bologna, Firenze e Roma.






Read Full Post »