Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Udine’

Fotoreport a cura di LaMyrtha







reach BLASTEMA @
official site 
facebook
soundcloud

next TOUR DATES
27.09.2013 MEI, Faenza (RA)

Annunci

Read Full Post »

Fotoreport a cura di LaMyrtha









Read Full Post »

The Webzine torna, a breve distanza dalla prima volta in questo tour, a seguire gli Aucan, impegnati nella prima parte del tour di presentazione di un futuro disco ancora non collocato in una situazione ben precisa: non solo la data d’uscita è incerta, ma anche le sue caratteristiche, visto che sia nel tour sia nei social network i bresciani sono scatenati nel disseminare dettagli e anticipazioni che stanno momentaneamente lasciando un disegno vago di quel che verrà. Cosa ben più certa è invece che la resa dal vivo della loro musica è da sempre qualcosa di esplosivo e spettacolare: impianto sempre a volumi altissimi, quasi sempre ben mixati anche se con qualche imprecisione nelle venues più piccole come è il caso della storica Festintenda, set sempre strutturato in maniera da stendere l’ascoltatore. Manca questa volta, probabilmente per motivi logistici, la componente visual che, dopotutto, non era un gran valore aggiunto considerata l’esperienza di questa seconda tappa seguita. Il set non è dissimile da quello di un mese fa, cambia forse in una lieve diminuzione di brani nuovi, ma è difficile a dirsi in quanto l’effetto spaesamento di questo mash-up di vecchio e nuovo rimane come una nube galleggiante che devia i pensieri. Un po’ quello che il genere vuole produrre. Le canzoni che si possono definire, con una forzatura, i “successi” degli Aucan non mancano, vale a dire “Away”, “Sound Pressure Level” e “Storm”. Tra qualche base e invece una componente dal vivo ancora presente nonostante il graduale cambiamento di genere, il livello della performance è notevole; la precisione devastante del batterista Dassenno rimane sempre l’impressione migliore del live, garanzia di un’esecuzione marziale, ben levigata, pesante ma con misurazione. Chiaramente anche le chitarre elettriche fanno il loro gioco, riportando l’attenzione ad un sound più rock che ricorda forse i loro esordi sulle scene musicali italiane che gli hanno portato bene, dopotutto, anche all’estero.

L’apertura è affidata, come da copione in questo tour, ai bresciani Pink Holy Days, duo dalle influenze dance e techno che spinge alti i volumi con la cassa in quattro per far ballare e riscaldare un po’ l’atmosfera che poi gli Aucan contribuiscono a demolire. Prescindibili come opener ma abili nel tenere attenta la gente in un set piuttosto lungo e sostenuto.

Le prossime date del tour degli Aucan sono:
07.06 Urlo Music Festival, Castelfranco Veneto (TV)
08.06 Campania Eco Festival, Nocera Inferiore (SA)
15.06 (solo djset) Inkubo Electronic Xperience, Villa del Conte (PD)
22.06 L’Altra Razza del Rock, Assisi (PG)
06.07 Albizzate Valley Festival, Albizzate (VA)
12.07 Sherwood Festival, Padova
19.07 Magnolia, Segrate (MI)
20.07(solo djset) Suoni Indipendenti, Ruvo di Puglia (BA)
26.07 Festa della Musica, Chianciano Terme (SI)
02.08 Il Traghetto, Pescara
07.08 (solo djset) Fuck Normality Festival, Nardò (LE)
10.08 Point Open Air, Egna (BZ)
16.08 Carrararocknrolla Pollege Festival, Carrara (MS)
20.09 Plaça dels Angels, Barcellona (Spagna)
aggiornamenti qui: http://www.virusconcerti.it/blog/?page_id=527

Video live tratto da un concerto in Francia del 2012

Read Full Post »