Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Spotify’

Il 2015 è l’anno dei Verdena. Con i due Endkadenz ne hanno parlato tutti, ma di fronte all’enorme qualità dei due dischi il clamore era prevedibile.
La redazione di The Webzine ha deciso di non recensire né provare ad intervistare la band, ma di fare comunque loro un tributo compilando una playlist di 40 canzoni su Spotify. Le migliori, secondo noi, in ordine cronologico inverso.

Ah, Sorriso in Spiaggia parte 1 e parte 2 le abbiamo messe come pezzo unico quindi le tracce sono 41 per un totale di 3 ore e 33 minuti. Buon ascolto!

Annunci

Read Full Post »

Ho compilato queste tracklist per i mixtape dei We Are Not Afraid, suonati live o composti in esclusiva per etichette, collettivi artistici, locali. Il campo d’azione non si discosta molto da quello della bass music, comprendendo in questa definizione trap, techno, deep house, tech house, tinte dubstep, EDMdrum’n’bass, ma sempre con un approccio sperimentale e inerente alla produzione We Are Not Afraid.
In fondo la lista di tutti i brani contenuti nelle playlist in ordine alfabetico.

A proposito, potete acquistare il nuovo disco HOLES, uscito cinque mesi fa su Irma Records, a questo link in digitale e qui in copia fisica.

2015

AprilePUNK VANGUARD MAGAZINE
Qui il mixtape originale

FebbraioBASS ISLAND RADIO
Qui il mixtape originale

2014

OttobreFREQUENZE SUBURBANE
Qui il mixtape originale

AgostoMICRO CLUB
Qui il mixtape originale

GiugnoWOULD HAVE BEEN COLLECTIVE
Qui il mixtape originale


COSA AVETE ASCOLTATO?

Lo so, avete tutto già su Spotify, ma se interessa a qualcuno ho ordinato in ordine alfabetico tutte le tracce che avete sentito, in maniera da potervele procurare facilmente. Ovviamente, in maniera legale.

2 Chainz – Birthday Song (feat. Kanye West)
Aazar – Rundat
Ace Hood – Bugatti (feat. Future & Rick Ross)
Alix Perez – Move Aside (feat. Foreign Beggars)
Arnaud Rebotini – All You Need Is Techno (Gesaffelstein Remix)
Atom – Ich Bin Meine Maschine (Boys Noize Remix)
Baauer – One Touch (feat. AlunaGeorge)
BLVCK – Shangri-La
Boys Noize – Got It (feat. Snoop Dogg)
Bro Safari – Spooked (feat. Dj Craze)
Brodinski – Can’t Help Myself (feat. SD)
Busy P – Still Busy (feat. Thunderbird Gerard)
Canblaster – Chicken Run (Panteros666 Remix)
Canblaster – I See You
Carnage – Krakatoa (feat. Junkie Kid)
Chief Keef – Love Sosa (Rl Grime Remix)
Club Cheval – Decisions
Creepy Autograph – Back Ally
D.I.M. – Roket
Danny Brown – Kush Coma (feat. A$AP Rocky & Zelooperz)
Dark Sky – Gaddagive
David Carretta – Crash 1
David Carretta & Workerpoor – The Intruders
Dimeuhduzen & Erick Solo – Secret Society (Aucan Remix)
Diplo – Express Yourself (feat. Nicky Da B)
Diskord – Go Hard
DOCO & Janpier – Spin It Back (G-Buck Remix)
Drumcell – Disturbance
Foreign Beggars – Goon Bags (UZ Remix)
GENER8ION – The New International Sound
Gent & Jawns – TurnUp
Gesaffelstein – Obsession
Gesaffelstein – Pursuit
Goldie – Kemistry (Justin Martin Remake)
GTA & Juyen Sebulba – Hard House
Hudson Mohawke – Chimes
Interpol – Obstacle 1 (Glass Teeth Remix)
Juyen Sebulba – Kaanga
Karel Goldbaum – Addiction (Analphabeth Remix)
Liar – Tzimisce
Minor Rain – Thunderbird
Molecule – 8 Zl 40
Monsieur Monsieur – Arym
Myd – Same Old Brand New You (feat. Boston Bun)
Oblast – Revolution
Perspects – 13 in 2 Parts
Poirier – The Realness (feat. Face-T)
Prosdo – Attack Warning (Futureplays Attacking Remix)
Radical G – Here Comes the Storm (The Hacker Remix)
Ramzoid – Mechanism
Raving George – Submerse (Blatta & Inesha Remix)
Richelle – Belee Dat
RL Grime – Shells
Rob De Large – Jacques NH2
Sharooz – 90907
The Hacker – Flesh and Bone
The McMash Clan – Shadow Dance
The Outside Agency – Forest Children
The Partysquad – Oh My / Club Mix (feat. Boaz)
The Subs – Mitsubitchi
These Hidden Hands – Kheium (SHXCXCHCXSH Remix)
Venice Calypso – Drifting
We Are Not Afraid – Apraxia
We Are Not Afraid – Darksun
We Are Not Afraid – Desholenation
We Are Not Afraid – Faded
We Are Not Afraid – Sharks

Read Full Post »

Il 2013 è sicuramente l’anno dei Daft Punk, tornati alla ribalta (se mai se n’erano andati) con un disco, Random Access Memories, che resterà nella storia e che entra di diritto nella top ten dei dischi dell’anno. Se non fosse che, nel 2013, non sono usciti dieci dischi meritevoli di entrarci. Appurato che quindi l’attenzione della stampa mondiale è giustamente tutta concentrata sul duo francese, condividiamo due playlist che i Daft hanno creato su Spotify.
Thomas Bangalter ha fatto parlare di sé per queste venti canzoni:

Non stupisce la presenza, doppia, di Giorgio Moroder, ma fa piacere invece che siano ancora apprezzati gli MGMT, Bon Iver o i mai dimenticati Jackson 5.

Un mese dopo, Guy-Manuel de Homem-Christo rilanciava così:

Più equilibrata la sua scelta, ma anche più pop. Di Drake Juicy J si rileva la scelta di aver estrapolato dei brani sicuramente superiori a tanta roba mediocre uscita con questi nomi, ma certo non ci si aspettava Phil Collins, né un risveglio dell’anima punk udibile in qualche synth delle origini con i Ramones.

Quando basta una playlist su Spotify per far parlare di sé, significa che sei arrivato. Ma non c’era bisogno di questo per dirlo. Ecco l’ultimo video dei Daft Punk, Lose Yourself to Dance, (come Get Luck forte del featuring con Pharrell Williams) in attesa del terzo singolo Doin It Right dove alla voce, ricordiamolo, troviamo un nome già visto nella playlist di Bangalter qui sopra, ovvero Noah Benjamin Lennox, più conosciuto come Panda Bear e per i suoi contributi in band come Animal Collective e Jane.

Read Full Post »