Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Sick Tamburo’

Fotoreport a cura di LaMyrtha





Annunci

Read Full Post »

15/07/2012 – YES @ HYDROGEN FESTIVAL, Piazzola sul Brenta (PD)
15/07/2012 – SUD SOUND SYSTEM @ SONICA FESTIVAL, Sant’Agata Bolognese (BO)
16/07/2012 – DURAN DURAN @ ARENA DI VERONA, Verona
16/07/2012  – PINO SCOTTO @ ROCK’N’DOC, Noventa di Piave (VE)
16/07/2012 – MASSIMO VOLUME @ BOTANIQUE FESTIVAL, Bologna
17/07/2012 – ORQUESTA BUENA VISTA SOCIAL CLUB @ CASTELLO DI SAN GIUSTO, Trieste
17/07/2012 – CALIBRO 35 @ PIAZZA VERDI, Bologna
17/07/2012 – WORA WORA WASHINGTON e NO SEDUCTION @ MIRA ON AIR FESTIVAL, Mira (VE)
17/07/2012 – PUNKREAS @ FESTA DEL PD, Ferrara
17/07/2012 – ALANIS MORISSETTE @ HYDROGEN FESTIVAL, Piazzola sul Brenta (PD)
18/07/2012 – GLEN HANSARD @ BOTANIQUE FESTIVAL, Bologna
18/07/2012 – …A TOYS ORCHESTRA @ BOLOGNETTI ON THE ROCKS, Bologna
18/07/2012 – GAZEBO PENGUINS, GLI SPORTIVI e SUPERTEMPO @ MIRA ON AIR FESTIVAL, Mira (VE)
19/07/2012 – FRANCO BATTIATO @ HYDROGEN FESTIVAL, Piazzola sul Brenta (PD)
19/07/2012 – VINICIO CAPOSSELA @ NO BORDERS MUSIC FESTIVAL, Tarvisio (UD)
19/07/2012 – EUGENIO FINARDI @ BIBLIOTECA CIVICA DI MESTRE, Mestre (VE)
19/07/2012 – CARLOT-TA @ VOCI PER LA LIBERTA’, Rosolina Mare (RO)
19/07/2012 – ELETTROFANDANGO, ULTIMO ATTUALE CORPO SONORO e JOE STRAYO @ MIRA ON AIR FESTIVAL, Mira (VE)
19/07/2012 – BON IVER @ FERRARA SOTTO LE STELLE, Ferrara
19/07/2012 – EVA MON AMOUR @ RELOAD, Ferrara
20/07/2012 – QUINTORIGO @ VOCI PER LA LIBERTA’ , Rosolina Mare (RO)
20/07/2012 – IL TEATRO DEGLI ORRORI e MOTEL CONNECTION DJ SET @ ROCK’N’DOC, Noventa di Piave (VE)
20/07/2012 – EDIPO @ HOMEPAGE FESTIVAL, Udine
20/07/2012 – AUCAN @ CAVE SONORE, Vittorio Veneto (TV)
20/07/2012 – BANDITI, BLOODY RIOT e PAYBACK @ MIRA ON AIR FESTIVAL, Mira (VE)
20/07/2012 – PAOLO NUTINI @ CASTELLO SCALIGERO, Villafranca di Verona (VR)
20/07/2012 – SOAP & SKIN @ FERRARA SOTTO LE STELLE, Ferrara
20/07/2012 – BEN HARPER @ HYDROGEN FESTIVAL, Piazzola sul Brenta (PD)
20/07/2012 – GORAN BREGOVIC @ SERESTATE, Trieste
20/07/2012 – KASABIAN @ NO BORDERS MUSIC FESTIVAL 2012, Tarvisio (UD)
20/07/2012 – RONIN @ CURTAROCK, Curtarolo (PD)
21/07/2012 – ELIO E LE STORIE TESE @ VENICE SHERWOOD FESTIVAL, Mestre (VE)
21/07/2012 – VINICIO CAPOSSELA @ PIAZZA DEGLI SCACCHI, Marostica (VI)
21/07/2012 – CATCH A FYAH! e SKY INNA DUB @ MIRA ON AIR FESTIVAL, Mira (VE)
21/07/2012 – AFROJACK @ KURSAAL, Lignano Sabbiadoro (UD)
21/07/2012 – GNU QUARTET e NICCOLO’ FABI @ VOCI PER LA LIBERTA’, Rosolina Mare (RO)
21/07/2012 – PAOLO NUTINI @ NO BORDERS FESTIVAL, Tarvisio (UD)
21/07/2012 – IL PAN DEL DIAVOLO, BUD SPENCER BLUES EXPLOSION e SICK TAMBURO @ VICKY ROCK FESTIVAL, Vittorio Veneto (TV)
21/07/2012 – NEW CANDYS @ LAGO FILM FEST, Revine Lago (TV)
21/07/2012 – REZOPHONIC @ FESTIVAL ESTE, Este (PD)
22/07/2012 – FIORELLA MANNOIA e FRANKIE HI NRG MC @ VOCI PER LA LIBERTA’, Rosolina Mare (RO)
22/07/2012 – DRINK TO ME @ CURTAROCK, Curtarolo (PD)
22/07/2012 – NORMAN, ES e VALENTINA DORME @ PARCO DEGLI ALBERI PARLANTI, Treviso
22/07/2012 – AFTERHOURS @ FERRARA SOTTO LE STELLE, Ferrara
22/07/2012 – MAX GAZZE’ @ PARCO EUROPA UNITA, Cervignano del Friuli (UD)
22/07/2012 – BEN HARPER @ IMOLA ROCK, Imola (BO)
24/07/2012 – EDDA @ BOLOGNETTI ON THE ROCKS, Bologna
25/07/2012 – STONE ROSES @ FUTURSHOW STATION, Casalecchio di Reno (BO)
25/07/2012 – DAMIEN RICE @ GRADO FESTIVAL, Grado (GO)
25/07/2012 – LO STATO SOCIALE @ VENICE SHERWOOD FESTIVAL, Mestre (VE)
25/07/2012 – IL TRIANGOLO @ RADAR FESTIVAL, Padova
26/07/2012 – MORGAN @ BASTIONI, Treviso
26/07/2012 – COLAPESCE @ RADAR FESTIVAL, Padova
26/07/2012 – ANNA CALVI @ BOLOGNETTI ON THE ROCKS, Bologna
26/07/2012 – MODENA CITY RAMBLERS @ FESTA DEL PD, Quinzano (VR)
27/07/2012 – CIVIC CIVIC @ RADAR FESTIVAL, Padova
27/07/2012 – DESTROYER @ BOLOGNETTI ON THE ROCKS, Bologna
27/07/2012 – PINO SCOTTO @ TRECENT’ALLORA, Trecenta (RO)
27/07/2012 – DAMIEN RICE @ FERRARA SOTTO LE STELLE, Ferrara
27/07/2012 – AUCAN e PINK HOLY DAYS @ HOMEPAGE FESTIVAL, Udine
27/07/2012 – CIVIL CIVIC @ RADAR FESTIVAL, Padova
27/07/2012 – NEGRITA @ VENICE SHERWOOD FESTIVAL, Mestre (VE)
27/07/2012 – J AX @ AUTODROMO, Imola (BO)
27/07/2012 – IGGY POP & THE STOOGES, CUT e MOVIE STAR JUNKIES @ CASTELLO SCALIGERO, Villafranca di Verona (VR)
28/07/2012 – MELLOW MOOD @ ANIMAL FESTIVAL, Torreselle (PD)
28/07/2012 – SIMPLE MINDS @ GRADO FESTIVAL, Grado (GO)
28/07/2012 – DESTROYER @ RADAR FESTIVAL, Padova
28/07/2012 – MOJOMATICS @ COCOMERI SONORI, Trebaseleghe (PD)
29/07/2012 – IORI’S EYES @ RADAR FESTIVAL, Padova
31/07/2012 – MAMUTHONES @ RADAR FESTIVAL, Padova
31/07/2012 – TOTO @ FESTIVAL DI MAJANO, Majano (UD)

Read Full Post »

da domani si finisce l’anno con della buona musica. chi ci sta?

venerdi 16 dicembre 2011
A CLASSIC EDUCATION live @ GET COLOR, Mantova
AIM live @ MELTIN’ POP, Arona (NO)
AIRWAY live @ MOMA LOUNGE BAR, Santa Maria Capua Vetere (CE)
AUCAN live @ TPO, Bologna
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION live @ CORALLO, Scandiano (RE)
BUGO live @ NEW AGE CLUB, Roncade (TV)
CAPAREZZA live @ PALASPORT, Bassano del Grappa (VI)
DENTE live @ CIRCOLO DEGLI ARTISTI, Roma
DEKO live @ TETRIS, Trieste
EGOKID live @ LIO BAR, Brescia
EXTREMA, DOMINE, MYRATH, LUNAR EXPLOSION e KANI live @ UNIVERSE OF METAL FESTIVAL, Torri di Quartesolo (VI)
GIONATA MIRAI live @ CIRCOLO DELLE ARTI, Mariano Comense (CO)
GIORGIO CANALI & I ROSSOFUOCO live @ VOODOO ARCI CLUB, San Giuseppe di Comacchio (FE)
I CANI live @ OFF, Modena
IL GENIO live @ LA LOGGIA DEI PIRATI, Marigliano (NA)
IVANO FOSSATI live @ TEATRO ERMETE NOVELLI, Rimini
LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA live @ ZU BAR, Pescara
MASSIMO VOLUME in “LA CADUTA DI CASA USHER” live @ TEATRO BIAGI-D’ANTONA, Castelmaggiore (BO)
MEZZALA live @ PANENKA, Bologna
PAOLO BENVEGNU’ live @ APARTAMENTO HOFFMAN, Conegliano Veneto (TV)
PHINX live @ MOTTALIVE, Motta di Livenza (VE)
PINK HOLY DAYS live @ CARMEN TOWN, Brescia
PREMIATA FORNERIA MARCONI live @ LIVE CLUB, Trezzo sull’Adda (MI)
RASHOMON live @ I VIZI DEL PELLICANO, Fosdondo di Correggio (RE)
SILVER ROCKET e VERSAILLES live @ COVO CLUB, Bologna
THE MOONS live @ LO-FI, Milano
THE VILLAINS live @ LA CRUNA DELL’AGO, Battipaglia (SA)
THE ZEN CIRCUS e FAST ANIMALS AND SLOW KIDS live @ HIROSHIMA MON AMOUR, Torino
UOCHI TOKI live @ IS IT MY WORLD?, Prato

sabato 17 dicembre 2011
A CLASSIC EDUCATION live @ CENTRO DI PALMETTA, Terni
AIM live @ PUNTO D’INCONTRO ITALO CALVINO, Loano (SV)
AIRWAY live @ SUDTERRANEA CLUB, Napoli
AUCAN live @ HONKY TONKY, Seregno (MB)
BUGO live @ KAREMASKI, Arezzo
CAPAREZZA live @ PALAINDOOR, Ancona
DENTE live @ FLOG, Firenze
DURACEL e DELTAMETRINA live @ GARAGE CLUB, San Martino di Lupari (PD)
GIORGIO CANALI & I ROSSOFUOCO live @ THE CAGE THEATRE, Livorno
I CANI live @ BRONSON, Madonna dell’Albero (RA)
I SOLITI IDIOTI live @ NEW AGE CLUB, Roncade (TV)
IL GENIO live @ GROOVE LIVE MUSIC PUB, Potenza Picena (MC)
MODENA CITY RAMBLERS live @ URBAN, Perugia
MODESELEKTOR live @ LINK, Bologna
PHINX live @ PALABASSANO, Bassano del Grappa (VI)
POLAR FOR THE MASSES live @ GIRADISCHI MUSIC BAR, Thiene (VI)
RASHOMON live @ MOLIN DE PORTEGNACH/SORGENTE 40, Trento
SICK TAMBURO live @ RISING LOVE, Roma
SKA-J live @ ESTRAGON, Bologna
SOWETO GOSPEL CHOIR live @ GRAN TEATRO GEOX, Padova
THE MOONS live @ ETNOBLOG, Trieste
THE VILLAINS live @ LND, Cellino Attanasio (TE)
VERDENA live @ CASA DELLA MUSICA, Napoli
VINICIO CAPOSSELA live @ Teatro Verdi, Firenze
ZEN CIRCUS live @ VINILE 45, Brescia

domenica 18 dicembre 2011
BACHI DA PIETRA live @ PANIC JAZZ CLUB, Marostica (VI)
GIONATA MIRAI live @ MAGNOLIA, Segrate (MI)
LUCA CARBONI live @ GRAN TEATRO GEOX, Padova
MARIA ANTONIETTA live @ CIRCOLO VARANASI, Montecastelli di Umbertide (PG)
MOTEL CONNECTION DJSET live @ TAURUS, Ciriè (TO)
VERDENA e BUGO live @ ATLANTICO, Roma

lunedi 19 dicembre 2011
CAPAREZZA live @ PALAISOZAKI, Torino
JOLAURLO live @ DISCOCLUB QBA, Alessandria
RONIN live @ BLAH BLAH, Torino

martedì 20 dicembre 2011
CASINO ROYALE live @ TEATRO PARENTI, Milano
JOLAURLO live @ REVOLVER CLUB, San Donà di Piave (VE)
RONIN live @ TAGO MAGO, Marina di Massa (MS)
VERDENA live @ BLACK OUT, Modica (RG)

mercoledi 21 dicembre 2011
CAPAREZZA live @ LIVE CLUB, Trezzo sull’Adda (MI)
GIORGIO CANALI & I ROSSOFUOCO live @ CENTRO SOCIALE DI PAGANI, Pagani (SA)
JOLAURLO live @ TPO, Bologna
RONIN live @ ESPACE POPULAIRE, Aosta 

giovedi 22 dicembre 2011
GIORGIO CANALI & I ROSSOFUOCO live @ CANTINA MEDITERRANEO, Frosinone
MAURO ERMANNO GIOVANARDI live @ C20, Eboli (SA)
NOVALISI e THE TWINKLES live @ APARTAMENTO HOFFMAN, Conegliano Veneto (TV)
UOCHI TOKI live @ BLAH BLAH, Torino
VERDENA live @ DEMODE’, Bari
WAINES live @ TRIBU’, Nocera Inferiore (SA) 

venerdi 23 dicembre 2011
AUCAN live @ VINILE CLUB, Rosà (VI)
BLACK POPE live @ TETRIS, Trieste
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION live @ GEORG BEST CLUB, Cesena (FC)
LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, MARIA ANTONIETTA e UOCHI TOKI live @ BRONSON, Madonna dell’Albero (RA)
MOTEL CONNECTION DJ SET live @ LAND OF LIVE, Legnano (MI)
PINK HOLY DAYS live @ TOTEM, Vicenza
SICK TAMBURO live @ LATTE+, Brescia
SKA-J live @ NEW AGE CLUB, Roncade (TV)
THREE IN ONE GENTLEMAN SUIT live @ GRATIS CLUB, Senigallia (AN)
VERDENA live @ LIVELLO UNDICIOTTAVI, Lecce
WAINES live @ ZENA MUSIC LIVE, Campagna (SA) 

sabato 24 dicembre 2011
SICK TAMBURO live @ BRONSON, Madonna dell’Albero (RA)
THE VILLAINS live @ ARCI ORIGAMI, La Spezia

domenica 25 dicembre 2011
AUCAN live @ VINILE 45, Brescia
BACHI DA PIETRA, THREE IN ONE GENTLEMAN SUIT e MASSIMO VOLUME live @ BRONSON, Madonna dell’Albero (RA)
GLI SPORTIVI live @ APARTAMENTO HOFFMAN, Conegliano Veneto (TV)
ZEN CIRCUS live @ TAGO MAGO, Marina di Massa (MS)

lunedi 26 dicembre 2011
…A TOYS ORCHESTRA live @ CO2, Eboli (SA)
AIRWAY live @ NEW AGE CLUB, Roncade (TV)
BACHI DA PIETRA live @ Reasonance, Jesi (AN)
JOLAURLO live @ Circolo degli Artisti, Roma
THE ZEN CIRCUS e THE CASANOVAS live @ Magnolia, Segrate (MI)

martedi 27 dicembre 2011
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION live @ TRIADE ROCK CLUB, Copertino (LE)
JOLAURLO live @ LA LOGGIA DEI PIRATI, Marigliano (NA)
SONGS FOR ULAN live @ CABALA, Nola (BA)
THREE IN ONE GENTLEMAN SUIT live @ KAREMASKI, Arezzo
VERMILLION SANDS, STRANGE HEADS e LES PECHEURS live @ APARTAMENTO HOFFMAN, Conegliano Veneto (TV)

mercoledi 28 dicembre 2011
AUCAN live @ CO2, Eboli (SA)
CAPTAIN MANTELL live @ RIFRULLO, Eboli (SA)
JOLAURLO live @ TRIADE ROCK CLUB, Copertino (LE)
OVO live @ MUVIMENTS 7, Itri (LT)
RONIN live @ BEAT CAFE, Vasto (CH)
THE ZEN CIRCUS live @ TEATRO GRANDINETTI, Lamezia Terme (CZ) 

giovedi 29 dicembre 2011
ARMOTEQUE live @ TEATRO BUSNELLI, Dueville (VI)
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION live @ SALA LOMAX, Catania
CAPAREZZA live @ PALAFLORIO, Bari
OVO e MORKOBOT live @ DISFUNZIONI SONORE, Napoli
THE ZEN CIRCUS live @ HAPPY COLOUR FOR HAPPY PEOPLE 2011, Aversa (CE)

venerdi 30 dicembre 2011
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION live @ I CANDELAI, Palermo
GIONATA MIRAI live @ FABRIK, Cagliari

sabato 31 dicembre 2011
AFRICA UNITE live @ CSO RIVOLTA, Marghera (VE)
GALAXY666 NEW YEAR’S EVE PARTY @ TETRIS, Trieste
MODENA CITY RAMBLERS e THE VILLAINS live @ PIAZZA GRANDE, Modena
SUBSONICA live @ ZOPPAS ARENA, Conegliano Veneto (TV)

Read Full Post »

La Tempesta non ha più bisogno di presentazioni. L’etichetta/collettivo più celebre e lanciata nella cosiddetta scena indipendente italiana ha ormai messo radici profondissime nella nostra cultura musicale, non solo nel rock, espandendosi in tutte le direzioni e raggiungendo una portata tale da far parlare quotidianamente di sé e dei suoi artisti.
Dopo Ferrara e il fallimento causa tempo avverso di Codroipo, la Tempesta organizza un nuovo super-meeting con tutti i suoi artisti, scegliendo stavolta lo storico centro sociale della terraferma veneziana, il Rivolta, punto di riferimento per la musica live di qualità soprattutto nell’ambito di una programmazione alternative rock, reggae e ska. Come da tradizione le band in scaletta si sono alternate su due palchi, l’Hangar (il più grande dei due, che può contenere oltre un migliaio di persone) e il Nite Stage, piccolo stanzino con bar che si apprezza per una decente acustica nonostante le modeste dimensioni.
In questo report troverete riferimenti solo ad alcune delle formazioni che si sono esibite (la lista completa è Le Luci della Centrale Elettrica, Sick Tamburo, Zen Circus, Giorgio Canali & Rossofuoco, Gionata Mirai, A Classic Education, Massimo Volume, Il Cane, Tre Allegri Ragazzi Morti, I Melt, Bachi da Pietra), in quanto l’eccessivo numero di persone presenti, elemento caratterizzante gli eventi al Rivolta nei quali sembra non esserci un limite predefinito e sicuro di ingressi permessi, non lasciava muoversi liberamente nei comunque ampi spazi della struttura occupata.

I Melt, band che gioca (quasi) in casa, da anni presenti sulle scene con un prodotto molto simile a quello dei Tre Allegri Ragazzi Morti, prima dell’inaugurazione del palco principale scaldano la folla già opportunamente accesa da Il Cane con il loro punk rock molto semplice e d’impatto, condividendo un certo calore con il pubblico che inizia a sciabattare per i nomi più noti del lotto (i Sick Tamburo, primi in ordine).
I Bachi da Pietra, sempre nella location più piccola, stupiscono in maniera definitiva il numero sempre crescente di presenti, con un set stuzzichevole che sorprende per la compattezza sonoro del duo, tra Massimo Volume, blues, stoner e folk. La corposità del suono sarebbe stata aiutata da volumi più alti, lo stesso espediente che dall’altra aiuterà molte band nell’ottenere il giusto effetto. Incredibile la tecnica, ottimi gli arrangiamenti, una band, come si dice, “con le contropalle”. Meritano un concerto tutto per loro per potersi esprimere al meglio.
Alla fine del set dei Bachi, i Tre Allegri Ragazzi Morti, beniamini della serata per ovvi motivi, hanno già iniziato l’esecuzione speciale de La Testa Indipendente, terzo studio album ma prima pubblicazione della Tempesta Dischi. Le prime due tracce, “Piccolo Cinema Onirico” e “Ogni Adolescenza”, storiche hit quasi mai assenti dalle setlist degli innumerevoli tour che hanno visto la band in giro per l’Italia nell’ultimo decennio, vengono seguite da un ammasso confuso e provante di grida, pogo, spintoni e salti, un divertimento quasi anarchico che da un lato è la giusta risposta all’eccesso di persone nell’hangar, mentre dall’altro segue lo spirito puramente “libero” sia della label che della location che ne ospita questo fondamentale evento. Il resto del set sarà vissuto in maniera leggermente più tranquilla da un pubblico in leggero stato di sopore, anche se pezzi come “Quasi Adatti” e la cover degli Andy Warhol Banana Technicolor, “I’m in Love With My Computer”, risvegliano anche i meno interessanti.
Dall’altra parte gli A Classic Education iniziano un set che non ho avuto piacere di seguire, ma da questa parte fervono i preparativi per i grandissimi Massimo Volume, ormai assurti a status divino nell’olimpo dei grandi nomi dell’alternative rock, se così li vogliamo definire; ciò che è certo è che gli altissimi volumi, elemento fondante della loro storia, i pezzi ovviamente fantastici e un’esecuzione tecnica che definire impeccabile risulta ancora riduttivo, rendono la loro performance sostanzialmente indimenticabile, come ogni loro concerto. La precisione di tutti, soprattutto della batterista Vittoria Burattini, non può che sorprendere. Il pezzo migliore in assoluto è senz’altro “Litio”, dall’ultimo disco Cattive Abitudini. Una band veramente crudele, che straccia l’ascoltatore con ogni straziante nota. Spietatamente violenti.
Le Luci della Centrale Elettrica, non l’artista conclusivo ma quello che in definitiva si rivela più atteso e più gradito, sforna un set completo di gruppo d’accompagnamento come i fans hanno imparato ad ascoltare nelle ultime tournée. Una commistione generosa di brani da entrambi i full-length, da “Piromani” e “La Gigantesca Scritta Coop”, passando per “Anidride Carbonica”, “Cara Catastrofe” e “Le Ragazze Kamikaze”, commovente chiusura di set. Le grida strazianti del cantautore ferrarese ormai giunto ad un livello di approvazione popolare smisurato completano come sempre il quadro generazionale dei testi, con le tipiche “recitazioni” tratte dal suo diario pubblicato l’anno scorso e che da un certo punto di vista, però, iniziano a sembrare stagnanti. Il coinvolgimento del pubblico è però scontato e instancabile, in puro stile Brondi.
A concludere la serata una delle formazioni più amate e attive degli ultimi anni, gli Zen Circus, attesissimi vista la recente uscita di Nati per Subire, già uno dei dischi dell’anno secondo la critica di settore. Una introduzione lunga ma perfetta nel creare suspense fa da apripista per “Nel Paese Che Sembra una Scarpa”, traccia d’apertura anche del nuovo disco, ma dopo pochissimi secondi dall’inizio il frontman Andrea Appino, vittima di evidenti (ma non comprensibilissimi, in realtà, dal pubblico) problemi tecnici inizia a inveire contro i fonici, lanciando più volte le chitarre durante il pezzo e tutto il resto del set, che sarà portato a termine con estrema fatica. L’esecuzione dei brani è comunque tecnicamente buona, in particolare per l’ormai storica “Figlio di Puttana” e le hit recenti e passate come “Vent’Anni” e “Andate Tutti Affanculo”. Le nuove canzoni, molto vivaci su disco, perdono molte delle potenzialità folk rock dell’album per la presenza di sovraincisioni di chitarra ovviamente irriproducibili live: ecco perché la title-track e il singolo “L’Amorale” nel set, nonostante un’enorme complicità del pubblico, perdono un po’ di pacca, ma non è una tragedia. La presenza scenica nonché la parlantina di Ufo mettono una pezza all’incazzatura inarrestabile di Appino, mentre la gente tendenzialmente si divide tra chi approva e chi si stizzisce per un’indegna conclusione di un evento così atteso e importante. Peccato, ma niente drammi, la band promette un nuovo concerto in Veneto nel prossimo periodo e come tutti già sappiamo dimostreranno di non essere il gruppo da stage destruction e bestemmie (ok, quelle forse si!) che hanno dimostrato stasera.

Soppesando le sensazioni suscitate dalla serata nel complesso, ci si ritrova con un misto di soddisfazione imperfetta e insoddisfazione accennata, un po’ per la collocazione delle band in un ordine leggermente alterato rispetto al potenziale d’interessamento generabile (ma anche d’impatto sonoro effettivo), come ad esempio la decisione di abbassare i toni nel finale con Vasco Brondi e il Circo Zen, un po’ a causa di un pubblico attivo ma in una forma molto più rattrappita e intorpidita che nell’edizione di Ferrara in cui si fu testimoni di una vera e propria glorificazione di un’etichetta diventata improvvisamente in grado di generare bagni di folla da festival e un sentimento quasi liberatorio nei confronti della morente e semiaddormentata scena italiana. Qualcosa è cambiato, ma la Tempesta non è ancora passata, anche perché la quiete che verrà dopo ci spaventa. Speriamo che eventi di questo tipo continuino a fare della nostra penisola un triste pezzo d’Europa dove però la musica abbia ancora un valore che oltrepassi la mera estetica.

ALTRI ARTICOLI RELATIVI AGLI ARTISTI CHE SI SONO ESIBITI AL CSO RIVOLTA:
dischi
I MELT – Il Nostro Cuore a Pezzi
SICK TAMBURO – A.I.U.T.O.
BACHI DA PIETRA/MASSIMO VOLUME – Split EP
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI – Primitivi del FuturoLE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA – Per Ora Noi La Chiameremo Felicità
ZEN CIRCUS – Andate Tutti Affanculo
ZEN CIRCUS – Nati per Subire
GIONATA MIRAI – Allusioni
GIORGIO CANALI E I ROSSOFUOCO – Rojo
live
MASSIMO VOLUME : padova2011TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI: ferrara2010 – pordenone2010 – rocktvbirthday2010milano
ZEN CIRCUS: ferrara2010udine2010
LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA: conselve2011 – ferrara2010#1ferrara2010 #2ferrara2009 – padova2009
fotoreport
A CLASSIC EDUCATION: verona2011
BACHI DA PIETRA: bologna2011 – bologna2010
SICK TAMBURO: ferrara2010
MASSIMO VOLUME: bologna2011 – bologna2010
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI: schio2011portomaggiore2011bologna2011 – milano2010bologna2010ferrara2010
LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA: schio2011bologna2011#1bologna2011#2  – bologna2011#3 – ferrara2010
ZEN CIRCUS: bologna2011seregno2010/appinosolobottanuco2010 segrate2010ferrara2010  
GIORGIO CANALI: bologna2011ferrara2010

Read Full Post »

ETICHETTA: La Tempesta Dischi
GENERE: Alternative rock, punk rock

TRACKLIST:
1. In Fondo al Mare
2. La Mia Stanza
3. E So Che Sai Che Un Giorno
4. Finché Tu Sei Qua
5. La Canzone del Rumore
6. Si Muore di AIDS nel 2023
7. Con Le Tue Mani Sporche
8. Magra
9. La Danza
10. La Mia Mano Sola
11. Televisione Pericolosa
12. Aiuto Tamburo

Partiamo da un semplice presupposto: ho sempre reputato i Sick Tamburo una band un po’ forzata, spinta da La Tempesta solo perché una delle poche band, assieme ai Tre Allegri Ragazzi Morti, ad urlare forte l’animo rock di una provincia artisticamente spenta come Pordenone. Il frontman del progetto è Gianmaria Accusani, mente anche dei Prozac +, di cui questo gruppo quasi pretende essere una prosecuzione musicale-concettuale: la voce è affidata, qui non più al cento percento come nel disco d’esordio, alla più monocorde delle cantanti italiane, ovvero Elisabetta Imelio, il cui pregio più evidente è senz’altro quello di cantare in una maniera talmente banale e ripetitiva che sfonda facilmente il muro della memoria. Un tratto distintivo non da poco, che difficilmente si scorda. L’impatto delle canzoni però è ben inferiore, e non è un bene visto che già il primo album non era stato niente di miracoloso. A.I.U.T.O. alza di poco la barra del risultato, con qualche brano più diverso che si distacca dal riff granitico à-la-Borland, mentre per la maggior parte ricalcano in pieno lo stile con i quali si sono affermati nel panorama alternative/pop-punk rock nazionale.
Il massimo si ottiene dall’esperimento tribaleggiante (dagli Hardcore Tamburo) di “La Canzone del Rumore”, mentre la combo d’apertura (“In Fondo al Mare”, “La Mia Stanza”) non è dissimile dal primo lavoro che infatti sembra quasi riecheggiare in tutte queste tracce. Forse anche troppo. A distaccarsi un po’ ci pensa l’esplorazione elettronica di “La Mia Mano Sola”, mentre in generale è un riffing nu metal a farla da padrone (nonostante basi più melodiche rispetto agli inizi). Qualche accenno di critica sociale nelle liriche a volte si spegne però nel cantato e nelle linee vocali, leggermente antiestetiche rispetto il concetto espresso. Ma il contenuto c’è, ed è importante sottolinearlo (“Si Muore di AIDS nel 2023”, “Televisione Pericolosa”).

Lo standard del disco non si è elevato di tanto, ma un ascolto lo merita comunque; una band senz’altro interessante, nonostante un’originalità pari a zero. Ma oggi, nel 2011 dove le avanguardie non esistono più, chi ne ha piu bisogno?

SICK TAMBURO in tour:
25.11.2011 MAGNOLIA, Segrate (MI)
02.12.2011 VOODOO ARCI CLUB, San Giuseppe di Comacchio (FE)

03.12.2011 CSO RIVOLTA, Marghera (VE)
09.12.2011 BARAONDA, Cinquale (MS)
10.12.2011 URBAN, Sant’Andrea delle Fratte (PG)
16.12.2011 DEPOSITO GIORDANI, Pordenone
17.12.2011 RISING LOVE, Roma
23.12.2011 LATTE +, Brescia
24.12.2011 BRONSON, Madonna dell’Albero (RA)
10.02.2012 TPO, Bologna
25.02.2012 APARTAMENTO HOFFMAN, Conegliano Veneto (TV)
01.03.2012 I CANDELAI, Palermo
02.03.2012 MERCATI GENERALI, Catania 

Read Full Post »