Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘news’

ARTICOLO A CURA DI ENRICA ARCHETTI

E’ uscito esattamente a mezzanotte del 13 maggio “Fuori Di Qua (Out Of My Way PT.2)” di Gemitaiz.
Ce lo annuncia il rapper stesso sulla sua pagina Facebook: https://www.facebook.com/Gemitaiz/posts/10151582111684231

“FUORI ADESSO FUORI DI QUA (OUT OF MY WAY PT.2)
ENJOY.
https://itunes.apple.com/it/album/fuori-di-qua-out-my-way-pt.2/id646741897”

In seguito il rapper lascia numerosi altri post riguardanti la canzone, ma quello che colpisce di più e che coglie l’essenza è: https://www.facebook.com/Gemitaiz/posts/10151582890149231

“POI QUANDO HAI SCOPERTO CHE NON SONO CAMBIATO, SCHIAFFEGGIATI.”

Il singolo, scaricabile su iTunes a soli 0,99 euro è il primo singolo estratto da “ L’Unico Compromesso”, acquistabile dal 28 maggio presso tutti i negozi di dischi. L’album verrà pubblicato sotto Tanta Roba Label, che recentemente ha sfondato le classifiche grazie a “Midnite” di Salmo.

Oggi (15 maggio) è uscito anche il video ufficiale di “Fuori Di Qua (Out Of My Way PT.2)”, visionabile a questo link: http://www.youtube.com/watch?v=65-Rk2eWsQ0

Read Full Post »

L’abbiamo intervistato pochi giorni fa qui e speriamo di aver suscitato un po’ d’interesse intorno a questo artista. Ecco i suoi prossimi live:

minitour della provincia culturale 2012
gio 1 nov – Napoli, Mamamù (concerto in solitaria)
ven 2 nov – S. Maria Capua Vetere (Caserta), TerapiaInfettiva c/o CSOA Spartaco (concerto in solitaria)
sab 3 nov – Potenza Picena (Macerata), Groove (in trio)
gio 8 nov – Milano, Magnolia (in trio, apertura per Julie’s Haircut)
ven 9 nov – Bergamo, Neverlab @ Polaresco (in trio)

http://www.unorsominore.it

Read Full Post »

Il festival METAL del mese a Bologna!
NON MANCATE!!!

Sabato 20 ottobre @ Blogos
Via dei mille 26, 40033 Casalecchio di Reno (BO)

ore 20.00
Ingresso 5€

DISEASE ILLUSION
MOURN IN SILENCE
THE BURNING DOGMA
NEMORALIS
NECANDI HOMINES

Link all’evento facebook:
https://www.facebook.com/events/427150574008332

Ecco i dettagli dei gruppi della serata:

DISEASE ILLUSION – Melodic Death Metal – Bologna
https://www.facebook.com/diseaseillusion
Di ritorno dal tour in Repubblica Ceca e Croazia i Disease Illusion presentano per la prima volta in Italia la loro nuova formazione colpendo i vostri timpani con il loro moderno melodic death metal!

MOURN IN SILENCE – Symphonic Gothic Death Metal – Imola
https://www.facebook.com/pages/Mourn-in-Silence/76194071763
Band Symphonic Gothic Death Metal in attività dal 1997, ritorna in scena in grande stile presentando in anteprima il nuovo album in uscita: “Until the Stars won’t Fall”

THE BURNING DOGMA – Death Doom Metal – Bologna
https://www.facebook.com/theburningdogma
The Burning Dogma nascono nell’autunno del 2006 a Bologna, e dopo numerosi cambi di formazione e svariate esibizioni live in provincia e dintorni, arrivano ad incidere, nel 2012, il primo EP dal titolo “Cold Shade Burning”, che vede in formazione Joy Lazari (voice/lyrics), Maurizio Cremonini (guitar/songwriting, ex-Suspended in Dusk), Diego Luccarini (guitar), Davide Laugelli (bass, ex-373°K), Giovanni Esposito (keys) e Marco DeCrescenzo (drums, ex-Regna).
Dopo la finale regionale del contest Emergenza Festival 2012, DeCrescenzo lascia il gruppo per far spazio ad Antero Villaverde (Hate In Silence, ex-Obsession, ex-Microcode), con cui il gruppo inizia il tour di promozione dell’EP.

NEMORALIS – Symphonic Gothic Metal – Bologna
https://www.facebook.com/pages/Nemoralis/119966134740914
La loro musica richiama il sound del nord-europeo Gothic Symphonic Metal, con molta enfasi nell’alternarsi delle atmosfere più oscure e sognanti alle più aggressive e potenti, in una costante “armonia degli opposti”. Le loro canzoni sono una fine trama, che spaziano dalle intrecciata di influenze dal power, al progressive, al gothic metal. La melodiosa voce della front woman è sempre sostenuta da potenti parti strumentali, creando un notevole impatto.

NECANDI HOMINES – Black Doom Metal – Jesi
https://www.facebook.com/NecandiHomines
I Necandi Homines propongono un Black Metal caratterizzato da influenze Doom le cui sonorità accentuano il senso di alienazione ed inferiorità dell’uomo nei confronti di ogni dimensione che lo circonda, tramite elementi cadenzati e atmosferici che richiamano l’abissale profondità della morte, dello spazio e del tempo.

Read Full Post »

Onstage Summer Festival: 
a Monselice 4 giorni di musica (gratuita)
Con PINO SCOTTO, RUMATERA, HERMAN MEDRANO, CHUMA CHUMS
e le migliori band emergenti del Veneto

ONSTAGE SUMMER FESTIVAL
6 giugno – Caruso Live Contest
7 giugno – Rumatera + Agees è Gli Sportivi
8 giugno – Pino Scotto + Vault 13 + Uncledog
9 giugno – Herman Medrano and The Groovy Monkeys + Chuma Chums
Parco Onstage – Ex Cartodromo, Monselice
E’ quello che ci vuole contro la crisi: un bel po’ di buon rock e di voglia di stare di insieme, ancora meglio se gratis.
Dal 6 al 9 giugno, presso il Parco Onstage, all’ex Cartodromo di Monselice, torna la musica ed il divertimento targato Onstage Summer Festival, ossia 4 serate di rock con Pino Scotto, Rumatera, Herman Medrano, Uncledog, Vault 13, Agees e molte altre band emergenti del panorama rock veneto.
A fare da contorno il rinnovato Parco Onstage, che ospiterà nel verde il palco ed  uno stand gastronomico.
Si parte il 6 giugno, alle 21, dando spazio a Shuffle Leaves (rock ’70), Cometale (rock), Fullout (crossover) e Not Yet Fallen (metalcore), ossia i gruppi, tutti padovani, che si sono meglio contraddistinti nel corso del Caruso Live Contest 2012, evento che richiama nel rinomato palco del locale di Papozze (RO) band da tutto il Nord-Est, con un occhio di riguardo per i talenti emergenti.
Giovedì 7 andrà in scena, dalle 21,30, il punk rock demenziale dei Rumatera. Il gruppo veneziano, ormai vero e proprio fenomeno nazionale, ha appena pubblicato il nuovo album Xente Molesta e quello di Monselice sarà uno dei primi live del tour estivo. Il concerto dei Rumatera sarà aperto dagli Agees e dall’elettro pop de Gli Sportivi; i primi sono una promettente realtà di Monselice, i secondi il curioso risultato di una esplosiva commistione tra suoni indie rock ed elettro ed un travolgente spirito demenziale.
Venerdì 8 l’appuntamento per quelli che hanno le arterie abituate ai suoni senza compromessi: arriva Pino Scotto, il sacerdote dell’hard rock italiano, che nel 2012 ha pubblicato un nuovo album e che salirà sul palco con la consueta voglia di scuotere timpani e coscienze.
Ad aprire la serata Vault 13 e Uncledog, band venete che annoverano già una esperienza internazionale ed alcune uscite discografiche di rilievo.
Sabato, sempre alle 21,30 un live esplosivo, con la doppia esibizione del reggae bongo bass deiChuma Chums e l’hip hop demenziale di Herman Medran and The Groovy Monkeys, una straordinaria accoppiata a base di ritmo e risate.
L’Onstage Summer Festival è una manifestazione patrocinata e supportata dal Comune di Monselice.
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni http://www.musiconstage.eu/
Tel. 3930360437

Read Full Post »

S’intitola Pyramids il nuovo singolo degli Antenna Trash, in anteprima lunedì 7 maggio su DSLO e disponibile sul bandcamp del gruppo.
Il nuovo singolo è stato registrato al TUP di Brescia nel dicembre 2011, con la produzione di Stefano Moretti dei Pink Holy Days, autori del remix del brano, anch’esso contenuto in questa nuova release digitale.
Pyramids segna l’ennesima evoluzione nel sound degli Antenna Trash, che ormai ha un’impronta ben riconoscibile nella sua costante e vitale metamorfosi.
L’ansia di sperimentazione, la necessità di esplorare nuovi territori della creatività musicale, il bisogno di rimescolare le carte in tavola, fanno di Pyramids un brano dalle molteplici sfaccettature artistiche: le atmosfere scure del precedente ep si aprono in un pop colorato e distorto.
Il remix ad opera dei devastanti Pink Holy Days conferisce al brano un valore aggiunto, che si traduce in un intrigante viaggio psichedelico.
Pur trattandosi di una release digitale, il download è accompagnato da un vero e proprio artwork. L’interpretazione grafica è curata da Nicolò Eugenio Pedrollo, graphic designer fine bevitore e artigiano dell’immagine psicotropa, appassionato di dub e tropicalismi.

Pyramids è disponibile in anteprima su DSLO da lunedì 7 maggio e in download gratuito sul bandcamp degli Antenna Trash, che ci regalano questa inedita release digitale prima del nuovo e imminente album.

Credits
Pyramids è stato registrato e Mixato al TUP Studio di Brescia da Stefano Moretti
Master di Andrea Suriani
Tromboni suonati da Paolo Comparin
Artwork: Nicolò E. Pedrollo

bandcamp: http://antennatrash.bandcamp.com/
facebook: https://www.facebook.com/antennatrash1
fan pagehttps://www.facebook.com/pages/Antenna-Trash/43334670221
contatto band: antennatrash@gmail.com

Ufficio stampa INDIEMENO
(Lidia Tagnesi)
info@indiemeno.it


Read Full Post »

Lo split dei Gazebo Penguins con i Cani, intitolato “I Pinguini Non Sono I Cani, I Cani Non Sono I Pinguini“, uscito in vinile poco tempo fa e già sold out nei negozi, è ora disponibile in download gratuito qui.
Sul sito dell’etichetta, 42 Records, potrete acquistarne a 10 euro le ultime copie rimaste.

42 Records e To Lose La Track hanno deciso di celebrare il Record Store Day con questa uscita che contiene un inedito di entrambe le band (“Nevica” dei Gazebo Penguins, “Asperger” dei Cani) e due cover reciproche (i Gazebo eseguono “Wes Anderson”, i Cani “Senza di Te”).

Vi postiamo qui un po’ di genialità made in Gazebo per la cover di Wes Anderson. Sentirete, se conoscete il cd dei Cani, perché è una genialata:

Read Full Post »

AFTERHOURS
Il 17 Aprile esce il nuovo album
“PADANIA”

Il 17 aprile uscirà il nuovo album degli Afterhours, il primo dopo I milanesi ammazzano il sabato del 2008 e dopo il progetto Il paese è reale del 2009, realizzato insieme ad altri 18 artisti della scena alternativa italiana.

Reduce da una straordinaria esperienza negli Stati Uniti, documentata dall’imperdibile serie di trasmissioni Jack On Tour su DeeJay Television e dal CD Meet some freaks on Route 66, pubblicato in allegato a XL di Repubblica del mese di marzo, il gruppo ha appena concluso le registrazioni del suo nuovo lavoro, co-prodotto da Manuel Agnelli e Tommaso Colliva. 

Per il loro decimo album di studio, intitolato Padania, gli Afterhours hanno deciso di scegliere decisamente la strada della completa autoproduzione, affidandone la distribuzione ad Artist First. Come rivela il titolo, il gruppo affronta con l’abituale determinazione, consapevolezza e capacità di provocazione argomenti attuali e scottanti. «Padania è uno stato mentale», dice Manuel Agnelli, «non ha confini geografici, è uno stato della mente e dell’anima. È il nome che meglio rappresenta la disperazione di uomini che sanno di poter avere tutto tranne che se stessi. È una corsa impazzita ad occhi chiusi sperando di arrivare più lontano possibile da quello che non vogliamo sapere di essere. È la forza oscura che ti spinge a diventare quello che non sei. La canzone parla di una persona che vuole cambiare la propria vita e il proprio destino (come la maggior parte di tutti noi), perché crede che ci debba essere qualcosa di più del destino e della fortuna. È un desiderio così forte che diventa un’ossessione e questa ossessione diventa una maledizione, che la porta a vincere tutte le sue battaglie ma a dimenticarsi del perché sta combattendo. A realizzare tutto. Tranne che se stesso.»

Intanto, a partire dal 1° marzo è possibile vedere gli Afterhours nel video del brano La tempesta è in arrivo, realizzato per i titoli di testa Faccia D’Angelo – miniserie in due parti prodotta da Sky Cinema che racconta la storia romanzata del boss della cosiddetta Mala del Brenta. Un abile “imprenditore del crimine” dalla faccia d’angelo, ma spietato ed efferato, interpretato da uno dei migliori attori della sua generazione: Elio Germano. Attraverso furti, rapine spettacolari, traffico di droga, gioco d’azzardo, seminò per quasi vent’anni il terrore in un Veneto in pieno boom economico. Fino alla resa dei conti: braccato dalle forze dell’ordine, e dopo evasioni rocambolesche, la sconfitta è inevitabile per un uomo che, per il potere, aveva rinunciato a tutto. La miniserie andrà in onda il 12 e 19 marzo alle 21.10 su Sky Cinema 1HD (canale 301). 

Gli Afterhours torneranno in tour a partire da giugno 2012.

Read Full Post »

Ecco svelati i primi dettagli su “Oro: Opus Primum”, primo capitolo della nuova serie di due album degli stregoni italiani del Doom soprannaturale.

GIà rinomati per la loro attenzione ai dettagli di ogni pubblicazione, inclusa l’incredibile e minuziosa qualità di artwork e packaging, tanto preziosa e stratificata quanto lo è musicalmente ciascuna delle loro indecifrabili uscite, gli UFOMAMMUT questa volta hanno fatto ancora un passo avanti, completando un imponente lavoro diviso in due parti, le cui uscite sono programmate a mesi di distanza l’una dall’altra.
La data ufficiale per l’uscita è stata fissata per il 9 Aprile in UK, mentre per il 13 aprile nel resto dell’Europa e per il 17 Aprile nel Nord America. Questa settimana, per la prima volta, vengono svelati artwork e tracklist del primo capitolo della serie:
Oro: Opus Primum
1. Empireum
2. Aureum
3. Infearnatural
4. Magickon
5. Mindomine
Nelle settimane a venire verranno svelati ulteriori dettagli.
Il secondo capitolo di questo monolitico doppio album, “Oro: Opus Alter”, vedrà invece la luce in un giorno non ancora definito di Settembre: più notizie saranno fornite nei mesi successivi all’uscita di “Opus Primum”.
Il 2012 vedrà la band in tour in tutto il pianeta per supportare Oro.
UFOMAMMUT
     
MALLEUS
     
NEUROT RECORDINGS

Read Full Post »

I Battles pubblicheranno da febbraio in poi una serie di remix del loro recente disco Glass Drop. I primi due ad uscire saranno “Wall Street”, remixato da Gui Boratto, e “Swettie & Shag” ad opera di The Field.
Ecco il video di quest’ultima

La serie di remix si intitolerà Dross Glop e si può già preordinare qui 

Read Full Post »

Dopo uno straordinario disco d’esordio e più di cento concerti, uscirà a fine febbraio il nuovo disco de il disordine delle cose registrato in Islanda da Birgir Jon Birgsson nello studio di proprietà dei Sigur Ros.

Sul sito della band se ne può già ascoltare una splendida anteprima: “Autunno”. Per accedere allo streaming è sufficiente seguire una semplice procedura di iscrizione che permetterà di visualizzare tutti i contenuti speciali che la band pubblicherà di settimana in settimana da oggi fino all’uscita del disco.
www.ildisordinedellecose.it/consumiamo.php

Read Full Post »

Lo sanno tutti cos’è successo ieri mattina al Palatrieste. Per una notizia scritta in maniera civile, cosa non scontata al giorno d’oggi, rimandiamo qui.
La nostra è una semplice esternazione del nostro pensiero riguardo alcune delle polemiche sollevate da parte dei media più qualunquisti, stavolta non solo berlusconiani (ma in gran parte padronali), che riguardano un po’ una commistione eterogenea di situazioni più o meno drammatiche. Il giusto quantitativo di danaro da sborsare a fronte di un lavoro di fatica come il facchino, la serietà degli ingegneri (e quindi della formazione professionale), la sicurezza sul lavoro, i 691 morti lavorando da gennaio a settembre 2011. Tutte cose molto interessanti da sviscerare, sebbene anche chi non mastica politichese possa capire come si stia cercando di portare sempre in quella direzione molto clericale-conservatrice e razzista tutte le considerazioni che si possono fare a riguardo: una su tutte, “la sicurezza è inferiore al sud”, e pure noi che ci occupiamo solo di musica siamo in grado di dirvi come questo non sia vero. Anche perché Trieste lo sapete dove si trova, vero?
Ma non sono questi i crucci principali dei grandi polemisti e giornalisti in queste ore. No, no. E’ (a)stringente parlare di come i concerti siano pericolosi, sbagliati, di sinistra, satanici, troppo libertini, insicuri, terribili, un male per la democrazia, un cancro, una malattia, una droga. Forse si arriverà a dire che sono pure una cosa “da comunisti”. Il rispetto per la vittima, i suoi parenti e tutte le vittime di avvenimenti simili occorsi negli ultimi dieci anni (che non sono pochi) viene a mancare proprio nel momento in cui Vaticano, partiti, forze pseudo-politiche e mass media utilizzano ancora una volta impropriamente lo spazio loro concesso per demonizzare in toto, e ingiustificatamente, un “tipo” di manifestazione frequentatissimo e sulla quale dovrebbe essere espressamente vietato fare morale generalista e qualunquista senza approfondire e senza il principale attributo psichico necessario: l’intelligenza. Ai concerti ci sono stati, certo, morti per pogo, ragazze stuprate, incendi, innumerevoli incidenti on e off stage che hanno causato ferite a musicisti e pubblico, una sequenza di problemi relativi ad armi, alcol e sostanze stupefacenti, soprattutto nei grossi festival, ma ci sono stati anche alle partite di calcio, di football, di basket; ai congressi e ai comizi politici; alle mostre e alle fiere; agli eventi di piazza e di paese; alle piccole sagre comunali e parrocchiali; nelle scuole, nelle università e nelle polisportive; tra conduttori televisivi, attori, scrittori, letterati; dentro e fuori Camera dei Deputati e Senato. Nel mondo, negli anni, è successo di tutto e di più: se ogni volta che accade qualcosa, come un ragazzo che si suicida perché fraintende i testi degli AC/DC, si coglie l’occasione per destrutturare un intero sistema figuriamoci cosa dovrebbe succedere ogni volta che un esponente di Casa Pound apre bocca. A rigor di logica.
E no, non vogliamo fare politica, si applica solo una facoltà mentale che si dovrebbe chiamare “discernimento” ma che pur scervellandosi queste persone non impareranno mai ad estrapolare dal loro, teoricamente presente, cervello. Del resto i musicisti e il rock sono “il male”. E Jovanotti, con il suo proverbiale ottimismo per il quale rischia di entrare nello Zingarelli, pur facendo il più becero pop, rimarrà segnato per i prossimi mesi da una croce indelebile: essere sulla lista di chi ha, direttamente o indirettamente, avuto a che fare con la musica e tutto il male che porta nel mondo. E allora diamoci tutti alla Bibbia, il metodo più sicuro per trasformarci in una nazione esentasse.

Ovviamente The Webzine, nel suo piccolo, esprime le più sentite condoglianze per i familiari di Francesco Pinna e di tutte le migliaia di vittime del lavoro (nero e non) che in Italia si sono susseguite al ritmo di due al giorno, in ogni provincia, nell’ultimo ventennio.

Infine una nota di colore. Ci sentiamo in dovere di citare il più irrispettoso, ma anche il più comico, di tutti gli articoli mai apparsi su internet in occasione di questa tragedia. Viene dal sito http://www.pontifex.roma.it.
Nell’articolo si dice che siccome Jovanotti ha partecipato ad uno sketch a favore dell’uso dei profilattici nel programma di Fiorello, l’incidente è stato voluto da Dio che, pur non volendo la morte del ragazzo, ha contribuito a far interrompere il tour di un personaggio scomodo, libertino e a suo modo “omicida. Il povero Jovanotti sarebbe quindi, per gli squadristi pontefici, un omicida, che si macchia del peccato mortale di spronare le persone a non prendersi l’HIV o altre malattie sessualmente trasmissibili. E’ la voce del Maligno, sostanzialmente Lorenzo violenta il genere umano, istiga alle perversioni e quindi non piace a Dio, in quanto degno servitore del Suo nemico, dell’angelo perverso e corruttore che è “principe di questo mondo” e che va combattuto, non appoggiato. Il catechismo del male di Jovanotti non porterà avanti il resto del tour, una scelta coraggiosa e giusta, che condividiamo. E lo abbracciamo, perché queste tragedie colpiscono personalmente un artista e il suo futuro, sempre sperando che non scelga di lucrarci come avrebbero fatto altri (Vasco?).

Una positiva conseguenza del crollo è stata la sospensione del concerto di questo menestrello del vietato vietare, del tutto è permesso, della vita sregolata e dell’incitamento ad ogni scompostezza esistenziale.

Eccolo l’articolo, di un certo Bruno Volpe, il cui cognome sicuramente riflette la grande intelligenza dimostrata dall’articolo. Te lo meriti: vattene affanculo http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/9827-concerto-di-jovanotti-la-tragedia-di-trieste-faccia-riflettere

Read Full Post »

SAKEE SED
4
 concerti per festeggiare la fine del tour!

Sicuramente tra i gruppi più attivi e pazzi del panorama italiano, i Sakee Sed suoneranno gli ultimi 4 concerti del loro fortunatissimo tour prima di ritirarsi in studio per la registrazione del nuovo disco.
Per salutare degnamente il proprio pubblico, questa banda di guasconi annuncia ospiti a sorpresa e sorprendenti sorprese…ne vedremo delle belle!

Ecco le date confermate:
18.11.11 BLOOM, Mezzago (MB)
27.11.11 LA TERRA TREMA @ CS LEONCAVALLO, Milano
02.12.11 CIRCOLO DEGLI ARTISTI, Roma
10.12.11 LA LIMONAIA, Fucecchio (FI)

Gli altri nostri articoli sui Sakee Sed
ALLE BASI DELLA RONCOLA
BACCO EP 

Read Full Post »